I tipi di dati primitivi in Java

Questo articolo tratterà solo i dati primitivi, in quanto ci sono da spiegare un po’ di cose e non posso renderlo troppo lungo. Per reference (tipi di dati non primitivi) scriverò l’articolo successivo di questa guida.

Per utilizzare una variabile è necessario prima definirla, applicandole quindi delle caratteristiche che ci serviranno in corso di programmazione. Per definire una variabile si intende andare a precisare che tipo di dato andrà a memorizzare, se numerico, se testuale, o semplicemente un valore booleano (vero o falso).

Java offre solo 8 tipi di dati primitivi, ognuno con uno scopo ben preciso, con i propri limiti, e la quantità di memoria occupata dalla JVM durante il suo utilizzo.

  • byte: occupa 8 bit di memoria, è una variabile numerica a due complementi in grado di rappresentare valori da -128 a 127
  • int: occupa 32 bit di memoria, è una variabile numerica a due complementi in grado di rappresentare valori da -231 a 231-1
  • long: occupa 64 bit di memoria, è una variabile numerica a due complementi in grado di rappresentare valori da -263 a 263-1
  • float: occupa 32 bit, è una variabile numerica in virgola mobile in grado di rappresentare valori da -3.438 a +3.438 con una precisione di 7 cifre decimali
  • double: occupa 64 bit, è una variabile numerica in virgola mobile con doppia precisione in grado di rappresentare valori da -1.7308 a +1.7308 con una precisione di 16 cifre decimali
  • boolean: occupa 1 bit, serve a rappresentare solo un valore tra 0 e 1 (true o false)
  • char: occupa 16 bit, è una variabile alfanumerica, in grado di rappresentare un massimo di 65535 caratteri

precedente | indice

Offrimi un caffè su ko-fi.com
Controlliamo randomicamente il funzionamento dei link nei nostri articoli. Nel frattempo, se dei link risultano corrotti segnalacelo tra i commenti, li correggeremo. Grazie.

Francesco

Fondatore e amministratore di Dummy-X dal 2007, condivido interessi, idee, progetti, e soluzioni informatiche. Non vendo prodotti, mi limito a descrivere tecnologie e a mettere a disposizione gli strumenti adatti per poter realizzare idee. Tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza lavorativa e della mia voglia di imparare. Da sempre studio l'informatica in tutte le sue angolazioni (software, hardware, reti e sicurezza) e negli ultimi anni mi sono specializzato nello sviluppo di web applications. Sono sempre aperto a nuove sfide e alla ricerca e conoscenza delle nuove tecnologie.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *