OpenBoard: la tastiera di Google, senza Google

Una keyboard che rispetta la tua privacy, basata su AOSP e completamente priva di Google

La scelta della tastiera virtuale per il nostro dispositivo Android è una cosa molto importante da fare, in quanto la tastiera è l’unico metodo di input (a parte il touchscreen) che ci consente di comunicare con il dispositivo, e quindi con i servizi, o app, con la quale ci interfacciamo.

Fino ad oggi ho usato con molta soddisfazione GBoard, la tastiera ufficiale di Google per Android, per la sua leggerezza, grafica minimalista e completezza delle funzioni.

OpenBoard è l’app che va a sostituire GBoard sul mio smartphone. Si tratta in pratica di GBoard, senza i servizi Google.

Essendo libera da Google, l’app si presenta molto più reattiva e leggera. Offre ugualmente la possibilità di modificare i tempi, di avere la correzione del testo, compatibilità con le emoji, ma con molte autorizzazioni necessarie in meno. L’unico lato negativo è la mancanza del flow, cosa che a me pesa poco in quanto non ne faccio uso.

Offrimi un caffè su ko-fi.com
Controlliamo randomicamente il funzionamento dei link nei nostri articoli. Nel frattempo, se dei link risultano corrotti segnalacelo tra i commenti, li correggeremo. Grazie.

Francesco

Fondatore e amministratore di Dummy-X dal 2007, condivido interessi, idee, progetti, e soluzioni informatiche. Non vendo prodotti, mi limito a descrivere tecnologie e a mettere a disposizione gli strumenti adatti per poter realizzare idee. Tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza lavorativa e della mia voglia di imparare. Da sempre studio l'informatica in tutte le sue angolazioni (software, hardware, reti e sicurezza) e negli ultimi anni mi sono specializzato nello sviluppo di web applications. Sono sempre aperto a nuove sfide e alla ricerca e conoscenza delle nuove tecnologie.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *