Indicizzare il proprio sito su Bing

Dopo l’indicizzazione su Google, passiamo all’indicizzazione su Bing

Come già scritto, dopo aver permesso a Google di conoscere la nostra attività editoriale è necessario, se non altamente consigliabile, indicizzare il nostro blog o sito anche su Bing. I motivi sono scontati

  • Su più motori permetti l’indicizzazione, più è alta la probabilità di essere trovato
  • Bing è utilizzato come default sui sistemi operativi Windows, quindi se arrivi lì puoi arrivare a chi utilizza Windows

Stiamo parlando del Webmaster tool di Bing, il portale di Microsoft che funziona esattamente come quello di Google, in grado di leggere la sitemap del nostro blog per indicizzare tutti i nostri aggiornamenti.

Per poterlo utilizzare abbiamo bisogno di

Configuriamo l’indice del nostro blog su Bing

  • Raggiungiamo il Webmaster Tool di Bing ed eseguiamo l’accesso con il nostro account di Microsoft Live
  • Ci verrà mostrato il pannello principale dove sarà possibile visualizzare le proprietà che già abbiamo configurato, e dove potremo andare a configurare una nuova proprietà

In alto, nella sezione I miei siti, ci sarà data la possibilità di aggiungere una nuova proprietà manualmente, oppure di importarla da Google Search Console, nel caso l’avessimo già configurata lì. Ma noi amiamo fare le cose in modo più difficile, perciò

  • Aggiugiamo l’url del sito che vogliamo indicizzare e clicchiamo in Aggiungi sito, e clicchiamo sul pulsante Aggiungi
  • La nuova schermata ci chiederà di controllare l’url del nostro sito, ci chiederà la posizione della nostra sitemap, e la fascia oraria in cui aggiorniamo più spesso il nostro blog

Consiglio: Per impostazione predefinita c’è l’aggiornamento Tutto il giorno, ma se scrivete il vostro blog in una particolare fascia oraria, selezioniamo quella fascia in quanto ho notato una velocità di indicizzazione superiore.

  • Aggiungiamo la nostra sitemap, selezioniamo la fascia oraria di pubblicazione e selezioniamo Aggiungi

Ci verrà chiesto di verificare la proprietà appena aggiunta, per garantire che siamo noi i proprietari

  • A questo punto, o carichiamo il file che ci verrà chiesto di scaricare BingSiteAuth.xml nella root del nostro sito e clicchiamo su VERIFICA, oppure ci basterà modificare il tema del nostro blog ed inserire il meta indicato, come nell’esempio che segue e cliccare sul tasto VERIFICA dedicato al meta tag

La nostra proprietà sarà aggiunta all’archivio di Bing e permetterà al motore di ricerca di eseguire le letture degli aggiornamenti del sito attraverso la sitemap che abbiamo configurato.

Così come per Google, per ogni sito è necessario creare una proprietà.

Non ci resta di, a questo punto, riempire di contenuti utili il nostro sito web.

Offrimi un caffè su ko-fi.com
Controlliamo randomicamente il funzionamento dei link nei nostri articoli. Nel frattempo, se dei link risultano corrotti segnalacelo tra i commenti, li correggeremo. Grazie.

Francesco

Fondatore e amministratore di Dummy-X dal 2007, condivido interessi, idee, progetti, e soluzioni informatiche. Non vendo prodotti, mi limito a descrivere tecnologie e a mettere a disposizione gli strumenti adatti per poter realizzare idee. Tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza lavorativa e della mia voglia di imparare. Da sempre studio l'informatica in tutte le sue angolazioni (software, hardware, reti e sicurezza) e negli ultimi anni mi sono specializzato nello sviluppo di web applications. Sono sempre aperto a nuove sfide e alla ricerca e conoscenza delle nuove tecnologie.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *