Dummy-X

Informatica a portata di tutti

Facciamo chiarezza sui DualSIM

25 Settembre 2018 / Hi-Tech / 114 visualizzazioni
Scritto da  

Spieghiamo tecnicamente la differenza tra i vari DualSIM, perché non sono tutti uguali

Gli smartphone dual sim sono sul mercato da qualche anno e tutti ne conosciamo le capacità. Quello che non tutti sanno è che esistono varie tecnologie dual sim, e che se abbiamo intenzione di acquistarne uno dobbiamo fare attenzione a ciò che stiamo comprando, perché potremmo rimanerne delusi.

I tipi di DualSIM

Il DualSIM Single Standby, detto anche passivo, consiste in un sistema obsoleto. Il primo utilizzato dai vecchi telefoni cellulari, ed era applicabile anche ad alcuni modelli che non nascevano dual sim grazie all’utilizzo di accessori da montare sotto la batteria. La sua caratteristica consiste nel tenere attiva solo una SIM per volta. Praticamente il sistema era molto simile al dover aprire il cellulare ogni volta per cambiare la sim con quella che ci serviva, con la comodità che lo switch poteva essere fatto da un menù. Selezionata una SIM, l’altra veniva spenta e quindi risultava irraggiungibile.

Il DualSIM Full Active, detto anche DSFA, consiste in sistemi che permettono di equipaggiare uno smartphone con due moduli telefonici distinti, e che permette l’utilizzo di due reti contemporaneamente. Questo significa che gli smartphone con questo modulo hanno la possibilità di poter gestire due telefonate diverse, una sulla propria SIM, e la selezione di una chiamata mette in pausa la chiamata sulla seconda SIM, e viceversa. Si tratta di una modalità più costosa ed esosa in termini energetici, ma ha il grande vantaggio di poter usare due abbonamenti differenti come se avessimo due distinti smartphone. È importante sapere che la connessione dati è attiva solo su una sim, mentre la seconda può gestire solo chiamate ed sms.

Il DualSIM Dual Standby, detto anche DSDS, consiste in sistemi molto più usati dai moderni smartphone DualSIM, in quanto il costo di produzione è inferiore e l’energia necessaria per gestire entrambe le sim è inferiore rispetto alla DSFA. Entrambe le sim sono attive in standby, e nel caso venga attivata una telefonata su una sim, l’altra viene momentaneamente disattivata.

Possedendo un ASUS Zenfone 2, abilitato con DSFA, consiglio l’acquisto di DualSIM con questa tecnologia nel caso la seconda sim è utilizzata per l’attività professionale, altrimenti rischiamo di perdere telefonate lavorative importanti mentre siamo impegnati in una telefonata con la sim privata.

DualSIM significa che posso avere due account Whatsapp e due di Telegram?

WhatsApp non permette la gestione di più di un numero su un singolo smartphone, sia esso DualSIM oppure no. Ma si tratta di una limitazione software che permette di poter gestire un solo numero per ogni terminale. Telegram invece lo permette, ma anche in questo caso non si tratta di un legame con lo smartphone DualSIM, nel senso che con Telegram è possibile gestire più account anche su smartphone che di SIM ne hanno una sola.

Condividi se l'articolo ti è piaciuto, ci aiuterai a crescere
Francesco
Fondatore e amministratore di Dummy-X dal 2007, condivido interessi, idee, progetti, e soluzioni informatiche. Non vendo prodotti, mi limito a descrivere tecnologie e a mettere a disposizione gli strumenti adatti per poter realizzare idee. Tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza lavorativa e della mia voglia di imparare. Da sempre studio l'informatica in tutte le sue angolazioni (software, hardware, reti e sicurezza) e negli ultimi anni mi sono specializzato nello sviluppo di web applications. Sono sempre aperto a nuove sfide e alla ricerca e conoscenza delle nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *