Definire una cartella come se fosse un disco in Windows

Come sostituire percorsi su unità fisiche e logiche come unità virtuali

Windows, come i sistemi DOS in generale, ci offre la possibilità di mappare dei percorsi, delle cartelle, come se fossero dei drive virtuali. Cosa significa? Che se abbiamo una cartella posizionata alla posizione

C:/azienda/nome programma/sorgenti

Possiamo mapparla sotto un drive virtuale, ad esempio K:, in modo da mappare la nuova posizione all’interno dei diversi software che usiamo per lo sviluppo uniformando la configurazione a tutti, pur avendo posizioni differenti.

Oggi sto parlando difficile. Mi rispiego.

Se ci sono 3 sviluppatori, che hanno i sorgenti sul proprio PC in posizioni differenti come per esempio

  1. C:/azienda/eclipse/sorgenti
  2. D:/sorgenti/azienda
  3. C:/eclipse/azienda/sorgenti

i 3 programmatori possono mappare le 3 distinte posizioni sotto un’unità K: in modo da usarla nelle configurazioni dei webserver e nel codice di sviluppo. Spero di essere stato un po’ più chiaro.

Come creare drive virtuali?

Dopo aver identificato la nostra posizione, dobbiamo eseguire su prompt dei comandi questa stringa

che per il caso del programmatore numero 1 sarà

Questo comando aggiungerà in Questo PC in Esplora risorse un nuovo drive, K:, e conterrà il contenuto della cartella C:/azienda/eclipse/sorgenti. Sia chiaro che non si tratta di una copia di backup, ma di una cartella puntuale, ciò significa che se andiamo a creare o cancellare files da K:, la cancellazione avverrà nella cartella C:/azienda/eclipse/sorgenti.

Ma cosa avviene al riavvio del computer?

Il drive virtuale, al riavvio del PC sarà perduto, e bisognerà riconfigurarlo ogni volta. Come facciamo ad evitare questo problema? Modificando il registro di sistema!

  • Accediamo a regedit
  • Rechiamoci alla posizione HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Run
  • Inseriamo un nuovo elemento di tipo Stringa, e chiamandolo come vogliamo andiamo a valorizzarlo con il comando subst che vogliamo venga lanciato per il drive virtuale. Nel nostro caso sarà subst K: C:/azienda/eclipse/sorgenti

Il comando verrà lanciato ad ogni avvio della macchina, quindi il drive virtuale sarà sempre disponibile.

Ogni articolo è soggetto ad aggiornamenti, condividi se ti è piaciuto

Francesco

Fondatore e amministratore di Dummy-X dal 2007, condivido interessi, idee, progetti, e soluzioni informatiche. Non vendo prodotti, mi limito a descrivere tecnologie e a mettere a disposizione gli strumenti adatti per poter realizzare idee. Tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza lavorativa e della mia voglia di imparare. Da sempre studio l'informatica in tutte le sue angolazioni (software, hardware, reti e sicurezza) e negli ultimi anni mi sono specializzato nello sviluppo di web applications. Sono sempre aperto a nuove sfide e alla ricerca e conoscenza delle nuove tecnologie.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *