L’antivirus è davvero necessario?

Cosa serve per garantire sicurezza al nostro sistema operativo

Facciamo un piccolo discorso sulla sicurezza del nostro PC, se è sufficiente avere un buon antivirus, che antivirus utilizzare. Premetto che il discorso si affaccia particolarmente al mondo Windows, in quanto Linux e Mac per la struttura della loro architettura sono poco vulnerabili (a meno che l’utente non scelga volontariamente di dare accesso al virus dando accessi come amministratore).

L’antivirus oggi è un prodotto non obbligatorio per i sistemi operativi, non perché non serve a nulla, ma perché già il sistema operativo Windows stesso possiede degli strumenti di protezione che se usato con buonsenso non dovrebbe causare problemi. I punti da ricordare (e che sono solo dei miei consigli) nell’utilizzo del PC sono

  • Abilitare Windows Defender Firewall
  • Usare solo browser aggiornati tra Firefox e Chrome, gli altri non li utilizzo e non saprei dirvi
  • Non installare subito tutti gli aggiornamenti del computer, attendere sempre qualche giorno prima di avviarli perché potrebbero verificarsi errori negli aggiornamenti stessi (da obbligare Microsoft a sospendere il rollout) come già successo
  • Lo stesso discorso degli aggiornamenti è da applicare a tutte le applicazioni installate, in quanto si sono verificati anche casi di attacchi tramite gli aggiornamenti di app di terze parti. La regola generale, quindi, è non aggiornare subito all’uscita di un nuovo aggiornamento
  • Non installare app sconosciute, applicazioni strane, software che vi promette di trovare la password della Wi-Fi del vicino, dell’utente Skype da stalkerizzare, dell’account Facebook del fidanzato della ragazza che vi piace
  • Lasciamo stare applicazioni e giochi craccati, se vogliamo un software che necessita di licenza compriamolo. Meglio una licenza genuina che un virus che ci sequestra i file e ci chiede un riscatto in bitcoin per la restituzione
  • Per quanto riguarda i giochi, se usiamo Steam andiamo sul sicuro, altrimenti il consiglio è quello di dedicare una postazione solo per i videogame
  • Compriamo un hardisk esterno per fare una copia di tutti i nostri files più importanti senza affidarci esclusivamente ai servizi cloud gratuiti
  • Non cliccare nessun link e non aprire nessun allegato contenuto in e-mail che non ci aspettavamo. Un commercialista ci manda una fattura che non ci appartiene? Una concessionaria di auto ci manda il preventivo per l’acquisto dell’auto che abbiamo prenotato? La nostra banca ci regala dei soldi? Prendete la mail e cestinatela direttamente
  • La navigazione ad internet dovrebbe essere protetta, in quanto l’ultima versione di Chrome si occupa di bloccare gli annunci invasivi, inoltre esistono plugin che ci proteggono dai miner-script
  • Eseguire una scansione con Malwarebytes ogni 2-3 mesi insieme ad una pulizia generale del computer

E quindi? Non installo nessun antivirus? – L’antivirus non è obbligatorio, ma se c’è è meglio. Per usare una metafora sul cosa è un antivirus, possiamo paragonarlo a dei buoni pneumatici invernali per la nostra auto. Se ci ostiniamo a superare il limite di velocità e a non usare prudenza durante la guida, prima o poi le gomme perdono aderenza e quindi la loro utilità. Praticamente installare un buon antivirus è inutile se non seguiamo i punti prima descritti.

Ne prendo uno free o compro una licenza? – Se con il computer ci lavoriamo, comprare una licenza non guasta in quanto un account pro ci offre anche strumenti sulla pulizia e controlli maggiori. Le versioni free le consiglio solo a chi utilizza il computer nell’ambito casalingo, senza responsabilità lavorative.

Ecco l’elenco degli antivirus che conosco personalmente e con la quale mi sono trovato bene

  • Bitdefender, che uso attualmente
  • Kaspersky
  • Avira
  • Avast
  • Panda
  • AVG
  • Norton, anche se un po’ pesantuccio
Condividi se l'articolo ti è piaciuto, ci aiuterai a crescere

Francesco

Fondatore e amministratore di Dummy-X dal 2007, condivido interessi, idee, progetti, e soluzioni informatiche. Non vendo prodotti, mi limito a descrivere tecnologie e a mettere a disposizione gli strumenti adatti per poter realizzare idee. Tutto ciò che scrivo è frutto della mia esperienza lavorativa e della mia voglia di imparare. Da sempre studio l'informatica in tutte le sue angolazioni (software, hardware, reti e sicurezza) e negli ultimi anni mi sono specializzato nello sviluppo di web applications. Sono sempre aperto a nuove sfide e alla ricerca e conoscenza delle nuove tecnologie.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *